Proseguiamo l'esplorazione del continente asitico con Link2Continents, ancora una volta attraverso il cinema.

Dopo o due meravigliosi capolavori del maestro del cinema di animazione Hayao Miyazaki, ad ottobre scopriamo altri due paesi attraverso due meravigliosi film. Si tratta di Al di là delle montagne, film del 2015 scritto e diretto da Jia Zhang-Ke, in proiezione giovedì 5 ottobre alle ore 18,00 e di Ferro3 - La casa vuota, del regista sud-coreano Kim-Ki-Duk (2004), sempre alle ore 18,00, giovedì 12 ottobre

Ingresso libero.

Al di là delle montagne

dollar

Tre segmenti, tre episodi, tre momenti temporali, tre formati diversi. Dal 1999 al 2025, passando per il 2014, e da un formato 4:3 al cinemascope, Jia Zhang-Ke racconta (ancora una volta) l'occidentalizzazione della Cina e preconizza i suoi prossibili sviluppi, seguendo le regole del melò e piegandole alle sue esigenze, lasciando che i suoi personaggi si passino progressivamente il testimone, perdendone alcuni e guadagnandone altri. 

 

Ferro 3 - La casa vuota

ferro3

Tae-Suk conduce una vita inconsueta: entra nelle case lasciate vuote per qualche giorno dai proprietari, cerca di partecipare alle loro esistenze per rifugiarsi in una vita che non possiede e per cancellare la sua emarginazione. Ripara gli oggetti rotti per colmare la sua solitudine e per aggiustare qualcosa che si è spezzato nella sua anima, che non gli permette di vivere come gli altri. Prova un senso di alienazione dalla realtà, ma vorrebbe disperatamente farne parte. Tutto cambia il giorno in cui entra nella lussuosa villa di Sun-hwa, una ragazza sposata con un uomo che odia e che la tratta come un oggetto di sua proprietà.